Come gestire l’illuminazione del soggiorno

Scegliere la giusta illuminazione per il soggiorno richiede molta attenzione, perché in questa stanza della casa si svolgono attività molto diverse tra loro. Questo ambiente è infatti destinato allo svago, al relax, al lavoro e deve quindi risultare accogliente e confortevole.

 

illuminazione del soggiorno

Nella gestione della illuminazione soggiorno la prima cosa da fare è valutare la struttura e le dimensioni della stanza, ma bisogna tenere in conto anche lo stile degli arredi e come si intende utilizzare questa area della casa.

Per quanto riguarda lo stile è importante che il design delle luci da scegliere segua quello degli arredi che si trovano nel soggiorno, in modo da creare sintonia tra di essi. Invece, per quanto riguarda l’uso dello spazio, bisogna individuare le varie attività che vi si svolgono, così da renderla funzionale per poter esercitare con la luce ideale.

 

Come illuminare il soggiorno

Alla fine di tutte queste valutazioni si passa alla scelta delle luci soggiorno più idonee per rendere l’ambiente perfettamente vivibile in ogni suo punto.

Come tipologia di illuminazione si può scegliere tra lampadari a sospensione, faretti a scomparsa, applique, lampade da terra, abat jour, classici o moderni, in stile vintage, shabby chic e molto altro, declinati in infinite sfumature e realizzati in molteplici materiali. Nella scelta ovviamente bisogna sempre rispecchiare stile e funzione a cui si vuole destinarli.

Per illuminare al meglio il soggiorno è infatti fondamentale tenere conto dell’area della stanza da illuminare, ma come fare per gestire l’intero spazio e assicurare ovunque la luce giusta? Per evitare errori la soluzione migliore è creare:

  •     Illuminazione generale che si può ottenere con un lampadario centrale, piantane o lampade da parete
  •     Illuminazione intermedia, ideale per mettere in risalto una determinata zona, come ad esempio i quadri o la libreria
  •     Illuminazione d’accento, che ha uno scopo decorativo e rende più accattivante il contesto.

 

Idee illuminazione soggiorno

Nella maggior parte dei casi il soggiorno è separato dalla cucina mediante una parete attrezzata dove generalmente si trova anche la TV, o una libreria, e un divano di fronte. Con questa disposizione la soluzione ideale è quella di mettere una lampada da terra nel punto più vuoto della stanza e dove c’è meno luce, in maniera tale che il design della lampada risalti nello spazio.

Per guardare il televisore senza disagi e senza stancare la vista deve essere ben illuminato. Per assicurare una illuminazione ottimale della Tv l’ideale è posizionare una luce morbida dietro l’apparecchio e direzionarla verso il muro. Ottime sono delle strisce Led da posizionare nella corona perimetrale, oppure si possono installare dei faretti nel controsoffitto.

Invece, per illuminare la zona dove si trovano poltrone e divani, un’ottima soluzione è quella di utilizzare luci a led a scomparsa a muro, ed evitare quelle a media altezza che danno fastidio agli occhi. Le luci possono essere scelte della stessa tonalità della parete, oppure si possono scegliere in contrasto per creare giochi di colori di sicuro impatto visivo.

Se nel soggiorno si trova anche un tavolo grande bisogna predisporre una luce forte, come quella data da un lampadario a sospensione, per vedere bene durante la cena e chiacchierare senza difficoltà è con gli altri commensali. Pratico e decorativo, è estremamente funzionale e diffonde la luce in maniera uniforme.

Anche se il soggiorno è di piccole dimensioni scegliendo le luci giuste lo si può rendere altrettanto caldo e accogliente. In questo caso le lampade a parete sono la scelta ideale, come ad esempio la lampada Lik, elegante e dalle linee morbide e sinuose, oppure la lampada dadot, direzionabile. Ottima scelta sono anche le plafoniere o i faretti, anch’essi direzionabili, ideali per non lasciare al buio alcun angolo.

 

lampade a parete soggiorno

 

Prediligere colori chiari e forme minimal, lineari e semplici, per non ingombrare visto lo spazio ridotto, e per far apparire il soggiorno più grande. Una buona idea per dare il senso di ampiezza nella stanza è anche quella di spezzare lo spazio con punti luce separati e giocare con le luci d’accento per aggiungere alla stanza un tocco di eleganza.

Se nel soggiorno si desidera creare un angolo lettura, invece, è indispensabile avere una luce diretta, che può essere ottenuta da una lampada da terra da posizionare a fianco di una poltrona. La lampada darà la corretta illuminazione per leggere un libro e non affaticare la vista. Indicata per dare risalto all’ambiente è la lampada da terra Cut, per il suo design elegante e sofisticato.

Anche per mettere in risalto un determinato oggetto, un quadro, un mobile, un vaso, o qualsiasi altro complemento di arredo, la lampada rimane la soluzione perfetta. Il fascio di luce può infatti essere puntato nella direzione preferita per evidenziare l’oggetto desiderato.

Per creare una luce particolare nel soggiorno, e al tempo stesso ottimale, che assolva tutte le funzioni nella maniera giusta, le lampade di design sono la scelta perfetta, perché aggiungono originalità e buon gusto al contesto.

Le nostre proposte sono davvero tantissime e basta scegliere fra le tante novità per gestire al meglio l’illuminazione per il soggiorno, facendo attenzione a creare un gioco di contrasti tale da dare alla stanza stile e armonia.

newsletter

iscriviti per rimanere sempre aggiornato sul mondo axolight

Axolight usa i cookie per offrirti una migliore esperienza di navigazione Privacy Policy