Quali sono le temperature della luce e quale scegliere per i tuoi ambienti

La temperatura della luce indica il calore della luce e la sua tonalità e viene espressa nell’unità Kelvin (K). Ad un numero di Kelvin più basso corrisponde una luce più calda e più gialla, mentre ad un numero di Kelvin più alto corrisponde una luce più fredda e più chiara.

 

temperature-di-colore-tonalità-della-luce

 

La temperatura della luce viene quindi chiamata temperatura di colore, che caratterizza le varie fonti luminose, naturali o artificiali, e in base ad essa potrai scegliere le lampadine e altre sorgenti di illuminazione più adatte per gli ambienti della tua casa.

 

Differenza tra luce calda, neutra e fredda

Prima di passare alla scelta delle luci per i tuoi ambienti è doveroso comprendere la differenza fra luce calda, neutra e fredda.

  •         Luce calda

La luce calda è quella che possiede una temperatura compresa fra i 2700K e i 3500K e quindi si tratta di una temperatura bassa. Le sfumature di questa tipologia di luce includono le tonalità del rosso, del giallo e dell’arancione, e anche il bianco.

  •         Luce neutra

La luce neutra è quella che possiede una temperatura di colore compresa tra 3500 e 5300 Kelvin. Il colore della luce in questo caso luce tende soprattutto al bianco.

  •         Luce fredda

La luce fredda è quella che presenta una temperatura di calore superiore ai 5300° Kelvin. La tonalità fredda classica di questo tipo di luce viene data dalle sfumature tendenti all’azzurro e al blu. Per avere un’idea più precisa si pensi che ad una temperatura di 5000° Kelvin viene associato il colore del ghiaccio.

 

Temperature di colore ideali per i tuoi ambienti

Mentre in passato si poteva scegliere attacco, forma e consumo energetico delle lampadine, oggi con l’illuminazione a led è possibile scegliere di tutto in termini di temperatura del colore e dare vita ad ambienti molto confortevoli e illuminati secondo le più svariate esigenze. E’ infatti possibile scegliere illuminazione a LED più fredda, oppure illuminazione più calda.

Se ad esempio sei alla ricerca di una luce bianca calda devi optare per una temperatura di colore intorno a 2700k lampada led, oppure per un bianco tendente al giallo per una temperatura di colore intorno ai 3000k lampada led, mentre per un bianco freddo la temperatura di colore di una lampada 4000k led è quella ideale.

La scelta della gradazione della luce va scelta soprattutto in base all’ambiente dove si dovrà posizionare la fonte luminosa, ma ovviamente bisogna tenere conto dei gusti personali. Per avere un’idea, ecco alcuni consigli per illuminare con la giusta temperatura luce i vari ambienti della casa.

Salotto e soggiorno – La luce ideale per la zona living è un bianco molto caldo, inferiore a 3300 gradi kelvin luce. Questa temperatura luce è ideale per creare un’illuminazione d’atmosfera decorativa, indicata per cene romantiche e per dare vita ad ambienti domestici rilassanti e accoglienti, dove ci si concede anche un momento di riposo. Qui si guarda la tv, ci si dedica alla lettura oppure si intrattengono gli ospiti e quindi la luce calda è la più indicata, anche se va preferibilmente scelta con una gradazione non troppo intensa. Per scegliere comunque in base al gusto personale ottima scelta sono le lampade dimmerabile, che consentono di variare la luce a seconda delle proprie necessità durante i vari momenti della giornata.

Cucina – La cucina è il luogo destinato alla preparazione del cibo, è dedicato alla convivialità e quindi è molto vissuto. Per una corretta illuminazione la temperatura della luce da scegliere è anche in questo caso quella calda, ideale per rilassare e favorire l’appetito. La soluzione ideale è quella di installare un lampadario centrale, mentre nei punti dove è richiesta maggiore concentrazione è opportuno utilizzare una luce neutra o fredda, magari installando dei faretti Led come quelli Favilla, dal design semplice e dal fascino unico, perfetti per illuminare in ogni direzione.

Camera da letto – Nella camera da letto bisogna creare un ambiente rilassante, piacevole e confortevole, e utilizzare quindi luci calde comprese fra i 2700 e i 3300 gradi kelvin, cioè tonalità rilassanti. Per soddisfare qualsiasi esigenza si possono installare più punti luce come lampadari a sospensione, applique, lampade da comodino, piantane e plafoniere. Puoi anche optare per lampade Led integrato, che offrono molti vantaggi rispetto ad una normale lampadina alogena o ad incandescenza, sia perché sono a basso consumo energetico, ma anche perché si tratta di un tipo d’illuminazione efficiente e di lunga durata.

Bagno – Per quanto riguarda l’illuminazione del bagno puoi scegliere sia luce calda che fredda, in base alla tipologia di bagno. In genere comunque la temperatura luce più indicata è quella fredda, ideale per trasmettere la sensazione di igiene e pulizia impeccabile, e anche in questo caso installare più punti luce permette di avere la luce giusta per qualsiasi utilizzo.

Nel nostro sito hai a disposizione tantissime proposte per illuminare i tuoi ambienti con lampade bellissime e originali, scegliendo la giusta temperatura di colore.

newsletter

iscriviti per rimanere sempre aggiornato sul mondo axolight

Axolight usa i cookie per offrirti una migliore esperienza di navigazione Privacy Policy